Consiglio Nazionale delle Ricerche

Istituto di Bioscienze e BioRisorse

DISBA logo CNR logo

Sede dell’UOS/IBBR di Palermo

Nascita dell’Istituto

La sede secondaria di Palermo dell’IBBR nasce nel 1970 come “Centro di Studio per il Miglioramento Genetico degli Agrumi” (CMGA), con obiettivi di ricerca focalizzati su diversi settori della genetica dei Citrus e dei relativi. Divenuto nel 1999 Istituto di Ricerca per la Genetica degli Agrumi (IRGA), confluisce a seguito della riforma degli organi del CNR avvenuta nel 2001-2002, nell’Istituto di Genetica Vegetale (IGV) e, nel 2013, nell’Istituto di Bioscienze e BioRisorse (IBBR). La sezione è fortemente radicata al territorio regionale, partecipando attivamente all’interno delle principali filiere agricole (p.es., agrumicola, vitivinicola e olivicola) al fianco delle aziende locali, per favorire il trasferimento tecnologico.

Attività di ricerca

Le attività di ricerca attualmente svolte presso la sede secondaria di Palermo dell’IBBR riguardano:

  • sequenziamento de novo ed analisi di genomi e trascrittomi (mediante tecnologia NGS) di specie coltivate e selvatiche per l’individuazione di nuovi marcatori molecolari e di geni associati a tratti di interesse (studi di espressione differenziale correlati soprattutto a stress biotici e abiotici);
  • isolamento e valutazione di potenziali Plant Growth Promoting Rhizobacteria (PGPR) in piante di interesse agrario;
  • miglioramento genetico mediante tecniche tradizionali e biotecnologie innovative;
  • studio molecolare della morte cellulare programmata;
  • caratterizzazione e conservazione della diversità genetica delle piante e recupero di specie rare e minacciate;
  • sviluppo e utilizzo di sensori optogenetici, per la quantificazione di metaboliti in vivo;
  • coltura di tessuti per il risanamento da virus e batteri attraverso l’applicazione dell’embriogenesi somatica;
  • individuazione e caratterizzazione di patogeni vegetali (funghi, batteri e virus) mediante l’uso di tecniche tradizionali e biotecnologie innovative;
  • studio dell’interazione tra le piante e gli endofiti, isolamento e caratterizzazione di microrganismi benefici dai tessuti vegetali;
  • analisi dello stato sanitario e sviluppo di metodiche innovative per la diagnosi in specie coltivate e selvatiche;
  • ottenimento di nuovi portinnesti, varietà e nuovi genotipi di agrumi anche a scopo ornamentale attraverso approcci convenzionali e mediante l’impiego delle biotecnologie;
  • analisi molecolare della risposta delle piante ai metalli pesanti;
  • studio del ruolo di specie reattive dell’ossigeno e dell’azoto (ROS e RNS) in fenomeni di stress biotici ed abiotici;
  • gestione delle banche di germoplasma di vite, olivo e agrumi;
  • valutazione del Nitrogen Use Efficiency (NUE) in piante di interesse agronomico;
  • studi sulla determinazione del sesso in asparago;
  • ruolo dei composti volatile organici (VOCs) rispetto alla tolleranza o alla suscettibilità delle piante ai parassiti;
  • studio di composti semiochimici per la gestione degli insetti;
  • sviluppo di sistemi di monitoraggio e di sistemi ad energia rinnovabile per piante allevate in regime di acquaponica;
  • sviluppo e gestione di network di stazioni agro-meteorologiche per lo studio e il monitoraggio di coltivazioni di frutti tropicali;
  • studi di ecologia molecolare di organismi marini.

(last updated: Jun 9, 2021)

CNR buildings in Palermo

CNR buildings in Palermo

 
Istituto di Bioscienze e Biorisorse (IBBR/CNR)
Via G. Amendola 165/A, I-70126 Bari (Italy)
Copyright © 2012-2021. All Rights Reserved.